Arrediamo

I mobili trasformabili e multifunzionali

05/03/2020

Ve ne abbiamo presentati diversi, in diversi articoli….che cosa? I mobili trasformabili e multifunzionali, in questo caso adatti ai più piccoli.

Ma esattamente cosa sono? Sono mobili (ma possono essere anche complementi d’arredo) che hanno l’enorme vantaggio di avere un uso diverso, a seconda delle esigenze, e la possibilità di adattarsi alla crescita del bambino. Non solo, spesso sono anche uno stimolo alla fantasia del bimbo stesso!

Mobili spesso salvaspazio, che in case spesso sempre più piccole, diventano fondamentali. Mobili che permettono un risparmio economico, adattandosi a diverse situazioni ed età, eliminano la necessità di dover comprare elementi sempre diversi.

Vediamo insieme alcuni esempi.

Il progetto Multiplo di HeyTeam mira a creare degli arredi modulari polifunzionali e altamente trasformabili, adatti ai piccoli spazi o a realtà multifunzione come i monolocali o temporanee come le case in affitto.

Multiplo si può trasformare facilmente in divano, poltrona, letto, tavolino o tavolo, a seconda delle esigenze di funzione e di spazio.

Vincitore del red Dot Design Award 2014, i mobili modulari per bambini Archipel di Claudia Hüskes.

Le sue forme chiare creano un’isola di gioco multifunzionale. Il design minimalista si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di arredamento. I singoli elementi sono collegati e contemporaneamente fissati con cinghie che è possibile tessere attraverso il foro dell’impugnatura e fissarsi con strisce di velcro. Il loro spazio minimo sul pavimento rende facile posizionarli in spazi inattivi per creare un nuovo spazio in cui i bambini possano giocare. Ideali per la creatività dei bambini.

Vi avevamo già presentato però alcuni mobili trasformabili in passato, ricordate?

Nell’articolo Il lettino trasformabile: parlavamo di culle che potevano doventare pratici lettini o ancora piccoli divanetti, ovetti futuristici tasformabili in sedute o simpatici dondoli.

Oppure nell’articolo Quando l’arredo è un gioco dove parlavamo di complementi d’arredo che potevano con la fantasia diventare culle gioco, dondoli o sedie.


Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.