La crescita e dintorni | Pensiamo in libertà

La pronazione dolorosa del gomito nei bambini

23/11/2020

Oggi parliamo di una situazione dolorosa che può verificarsi nei bambini, e che può causare un trauma fisico davvero fastidioso sotto i 5 anni di età: la pronazione dolorosa del gomito.

La mia esperienza personale

Chi non ha mai avuto un figlio con la pronazione dolorosa del gomito non ha sicuramente mai sentito parlare di questa cosa in vita sua.
Personalmente ho alzato la media di questa percentuale, in quanto entrambi i miei bimbi ne sono soggetti, e con tutti e due sono corsa in ospedale diverse volte per questo motivo, ormai sono un’esperta.

Ma partiamo dall’inizio. La mia bimba, ora seienne, aveva 11 mesi, e stava dormendo sul divano. È sempre stata una bimba vivace e quando è seduta/sdraiata assume le pose più improbabili, si gira, si contorce, a testa in giù, di lato, insomma: ogni modo umanamente possibile.

Cosa sia successo di preciso non mi è dato saperlo, in quanto io ero al fornello e non mi sono accorta di nulla, so solo che si è svegliata e appena l’ho presa in braccio e ho fatto per alzarle il braccino ha iniziato ad urlare fortissimo. Un po’ presa alla sprovvista cerco di calmarla ma nulla, la bimba piange disperata. Dopo qualche minuto noto che tiene una spalla leggermente più bassa dell’altra, e che se provo a farle alzare il braccio piange.

Al Pronto Soccorso

Pensando già a chissà quali gessi le metteranno e chissà quali ossa si possa essere fratturata dormendo, un po’ perplessi, andiamo in pronto soccorso.
In accettazione mi guardano di traverso (pensando probabilmente abbia picchiato nel sonno la bambina). Mi dicono che bisogna fare i raggi alla spalla, e di fronte alla mia perplessità (raggi X ad una bimba di 11 mesi?) mi rispondono:  signora, se vuole capire cos’ha sua figlia, si.

La diagnosi

Naturalmente non ribatto, mi rassegno e andiamo a fare questo benedetto esame radiografico, ma ovviamente non c’è niente, nessuna frattura, nulla: una frattura dormendo, senza essere caduta, senza aver fatto nulla, era davvero improbabile.
Mi mandano quindi finalmente in ortopedia, dove un medico la guarda, e senza neanche spiegargli la situazione mi dice: “Questa è una pronazione dolorosa del gomito”.
A noi si è aperto un mondo, non avevamo mai sentito nominare questo tipo di trauma, e sentire la spiegazione dell’ortopedico è stato davvero illuminante.

Cos’è la pronazione dolorosa del gomito e da cosa è causata?

La “pronazione dolorosa” è un trauma molto frequente nei bambini al di sotto dei cinque anni di età. È una lieve lussazione del gomito, significa che si verifica quando l’avambraccio scivola fuori dalla sua posizione nel gomito. Si chiama così perché il braccino del bambino affetto da pronazione dolorosa tipicamente appoggiato al tronco è girato all’interno (pronato) ed è molto dolente.

Da cosa è causata?
Normalmente, un legamento tiene una delle tre ossa del gomito (il capitello del radio) in posizione, ma in alcuni bambini il legamento si può allungare (ad esempio con un strattone improvviso) e quest’osso (il capitello radiale) scivola fuori sotto il legamento.

La pronazione dolorosa è causata da un improvviso ‘strattone’ all’avambraccio nel tentativo di tirare su un bambino afferrandolo dal polso, esattamente quello che succede quando un bambino viene sollevato per un braccio. A volte una pronazione dolorosa si verifica quando un bambino cade sul suo stesso braccio.

La pronazione dolorosa generalmente non si verifica nei bambini di età superiore ai cinque anni perché le loro articolazioni sono molto più forti. I bambini con una pronazione dolorosa gridano subito dal dolore, non usano più il braccio e lo appendono al loro fianco senza riuscire a muoverlo, con l’avambraccio in genere girato all’interno (pronato).

Cosa fare se sospettate una pronazione del gomito
Tenere il braccio immobilizzato e vicino al corpo del bambino, poiché il movimento del gomito gli provoca forte dolore. Non tentate di raddrizzare il braccio di vostro figlio o di manipolarlo da soli. Portate vostro figlio al Pronto Soccorso più vicino oppure chiamate il vostro Pediatra.

Come risolvere il problema
Il problema nella maggior parte dei casi è facilmente risolvibile dal Pediatra, dal medico del Pronto Soccorso o dall’Ortopedico con una manovra che riporta al suo posto il radio. Verificatasi una volta, la pronazione dolorosa tende però a ripetersi, in quanto ogni episodio sfianca un po’ il legamento, diminuendone la tenuta.
La dislocazione dell’osso del gomito responsabile della pronazione dolorosa sarà ridotta con una manipolazione (messa al suo posto) effettuata dal Medico del Pronto Soccorso, dall’Ortopedico o dal Pediatra. Questa procedura è un po’ dolorosa, ma dura solo un breve momento. Non è necessaria la radiografia per fare diagnosi di pronazione dolorosa, anche se talvolta il Medico può richiederla per escludere che vi siano fratture ossee.

FONTE
https://ortopediaborgotaro.it/gomito/97-la-pronazione-dolorosa

Prevenire è meglio che curare: come evitare che si verifichi

Sicuramente la cosa importante è essere sicuri che il bimbo non abbia subito traumi, non sia caduto, per scongiurare fratture. In questo caso ero sicura che la bimba non fosse caduta, infatti quando l’ho detto all’ortopedico lui le ha preso il braccio, le ha fatto la manovra e in 10 secondi la piccola rideva serena.

Una pronazione del gomito può verificarsi dopo un improvviso strattone, afferrando il piccolo dal polso o dall’avanbraccio anziché dall’ascella.
Non sollevatelo tirandolo per il braccino, spiegate a tutti i vostri conoscenti con cui ha a che fare come fare a prevenirlo.

Niente più gioco del “Vola Vola”

Addio quindi al giochino del “Vola Vola”: i bimbi si prendono da sotto le ascelle, mai tirandoli dalle braccia, perché questo potrebbe causare anche altri tipi di strappi o fratture oltre a questo.

Un’altra situazione che si verifica spesso è quella di strattonare i bimbi se per strada scappano dalle vostre mani, o cercano di liberarsi. Strattonarli è la peggior situazione per la pronazione del gomito.
Ci è successo ancora varie volte, a lei e al fratellino e in diverse occasioni sono riuscita a non ricorrere al PS facendo io stessa la manovra, avendola studiata.
Ovviamente però, se non siete sicuri affidatevi ai professionisti, e vedrete che in 10 minuti il problema sarà risolto.

Anche se in inglese, nel video che segue potete vedere una situazione reale di pronazione del gomito. Come vedrete, il bimbo piange e non alza il braccino, e si vede che prova dolore. Dopo la manovra svolta dal Medico, il bimbo inizialmente ha paura, ma quando si accorge di non avere più niente tutto torna alla normalità.


Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche i seguenti:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.