Mini-interviste

Il Massaggio Metamorfico per la mamma e il bambino

03/09/2020

massaggio per bambini

Oggi intervistiamo Cristina Guereschi, naturopata con la quale parleremo di una tipologia particolare di massaggio che può essere dedicato alla Mamma

e al Bambino.

L’intervista

1) Cos’è il massaggio metamorfico?

Il massaggio metamorfico o la tecnica metamorfica, è stato donato in tutto il mondo grazie agli studi del naturopata riflessologo Robert St John (1914-1996) ed in seguito da Gaston Saint Pierre (1940-2011). E’ un massaggio delicato sulla colonna vertebrale riflessa sui piedi, sulle mani e sulla testa. Robert intuì , dopo molti anni di studi e lavoro, che il periodo della gestazione è “registrato” sulla zona di riflesso della colonna vertebrale.

Il periodo prenatale è un momento molto importante della vita, di tutti noi. Durante la gestazione dei nove mesi si forma la forza fisica e psichica. E’ possibile che durante la gestazione si viva situazioni stressogene, paure, eventi di cambiamento , che possono formare quelli che si definiscono “blocchi energetici”, che poi successivamente possono influire nella struttura fisica e nei comportamenti psichici degli individui.

Durante la gestazione si forma la vita, che già inizia a esprimere dal concepimento quello che sarà l’unicità dell’individuo, con i suoi punti di forza e debolezza. Anche il parto stesso è un “trauma”, si lascia il ventre materno, la culla scandita dal battito cardiaco materno. Il bambino alla nascita ha bisogno di silenzio, luci soffuse, di stare a contatto con la mamma il più possibile, per sentire che non è abbandonato già da quel istante. Cura e premura anche al taglio del cordone ombelicale, lasciarlo attaccato fin che pulsa, farà sentire il bambino più al sicuro nel passaggio della respirazione dipendente da quella della madre alla respirazione autonoma. Un libro meraviglioso per far comprendere il momento della nascita è : Per un a nascita senza violenza Frédérick Leboye. Consiglio anche : I 9 scalini e i libri di Gigi Soldera per comprende al meglio di quanto sente il feto durante la gestazione.

Cercare il più possibile durante questo periodo unico e irripetibile di coltivare un buon pensiero, una buona alimentazione e idratazione.

2)  Come funziona?

Attraverso il tocco delicato dei punti riflessi della colonna vertebrale riflessi sui piedi, sulle mani e sulla testa si cominciano ad “allentare le tensioni” e a sciogliere anche i possibili “blocchi energetici della mamma”. La mamma durante la sessione si concede di lasciar andare le tensioni che si accumulano nel quotidiano, di riflesso questo giova al feto. Porta benessere alla mamma e di conseguenza al bambino. Aiuta alla trasformazione e realizzazione del nostro potenziale, è la forza vitale stessa della persona che agisce, l’operatore funge solo da “mezzo”. E’ una tecnica olistica, ossia il terapeuta vede l’uomo nella sua totalità .La sessione dura un’ora, per i neonati il tempo che decidono, se ritraggono i piedi ci comunicano che abbiamo finito, massimo 5 minuti per piedino. Per i bambini si valuta l’età per definire il tempo.

3) A chi è dedicato il massaggio metamorfico?

A tutti da 0 a cent’anni, neonati, bambini, adulti , anziani, ai portatori di handicap, molto consigliato come trattamento alla donna durante la gestazione. I bambini fino ai 4-5 anni sono in simbiosi ancora con la mamma, sarebbe ottimale che facessero insieme le sessioni.

4) Come professionista come vedi che reagiscono dalla tua esperienza le mamme e i bambini alle sedute di massaggio?

Momento di pace e trasformazione, anche di intuito. Con questa tecnica o massaggio si possono produrre cambiamenti a livello comportamentale, emotivo, mentale e strutturale.

5) Quale altra tipologia di massaggi proponi?

La riflessologia plantare ad esempio! Anche per il bambino!!

Fin dall’antichità la riflessologia è stata usata per riportare equilibrio energetico psico-fisico: mentre la zona plantare è legata agli organi, la zona dorsale rappresenta l’aspetto energetico.

Attraverso i piedi, è possibile comprendere molte cose della persona che si ha davanti, come ad esempio la costituzione, il carattere, le abitudini, ma anche i punti di forza energetici e le debolezze energetiche.

La manipolazione con pressione e tocchi specifici aiuta a riportare armonia dove ci sono carenze o eccessi a livello energetico.

Presentazione del professionista

Nome: Cristina

Cognome: Guereschi

Professione: naturopata

Cristina ama vivere a pieno le esperienze che la vita offre, osando e accogliendo con passione quelle che rientrano nel suo sentire. Nel 2015, dopo il lavoro ventennale nell’amministrazione aziendale, si prende un anno sabbatico per incontrare se stessa cercando di rompere gli schemi dei condizionamenti e della illusoria abitudine terrena. Ed ecco arrivare il sentiero della Naturopatia: dopo pochi mesi dall’inizio del percorso accademico presso l’Accademia ConSe, è subito portata a dare il suo contributo a questa meravigliosa disciplina.
Naturopata ad indirizzo riflessologico dell’iride, del piede e del corpo, dall’esame dell’iride e test bioenergetico comprende quali sono i punti di forza e debolezza per poi consigliare percorsi per riequilibrio energetico, come ad esempio riflessologia plantare, massaggio metamorfico, massaggio riequilibrante, massaggio dell’anima, massaggio rilassante o massaggio drenante con l’utilizzo dei fiori di Bach; inoltre, esegue anche trattamenti di idrotermofangoigienismo.

È inoltre iscritta al FNNP (Federazione Nazionale Naturopati Professionisti).

Per conoscere meglio Cristina vi rimandiamo a

suo sito internet

cell. : 3285846713

e-mail: info@cristinaguereschi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.