La recensione di: “Quando arriva la Zia”

  • Post category:Recensiamo
“La zia è una confidente, una compagna di giochi, una cuoca, una raccontastorie…
Quante cose divertenti si fanno insieme alla zia quando non ci sono mamma e papà!
Una storia dolce in cui il bambino può immedesimarsi e riconoscere momenti che vive in famiglia”
 

L' autore

Valentina Rizzi è una drammaturga e teatroterapeuta. Il suo impegno artistico in favore dei diritti dei bambini le è valso il Premio Donna dell’Anno 2011.

Francesca Carabelli  vive a Roma, ha cominciato la sua carriera di illustratrice a 8 anni disegnando sulle pareti di casa con grande gioia dei genitori. Da allora i suoi personaggi l’hanno seguita ovunque, dalla scuola all’università dove ha studiato arte e letteratura

La struttura del testo

Questo libro appartiene alla collana 0-3 dell’Editore Franco Cosimo Panini. 

E’ stato pubblicato nel 2018.

Ha 16 pagine e delle colarate e vivaci illustrazioni adatte ai bambini dai 0 ai 3 anni

La nostra opinione

Il rapporto tra zia e nipote può essere unico, caratterizzato da divertimento e confidenza. Gli zii possono essere una risorsa in quanto il bambino può trovare più facile confidarsi con loro perchè diversamente con i genitori non hanno il timore di deluderli. L’elemento caratteristico è infatti che non svolgono un ruolo prettamente educativo. Importante da tenere presente è che sebbene con gli zii non vi siano sanzioni o giudizi si debba evitare di diventare amici dei propri nipoti.

In adolescenza gli zii possono essere un ponte comunicativo tra figli e genitori in quanto spesso i ragazzi si chiudono e magari riescono a parlare con gli zii delle loro paure e desideri.

Sicuramente quindi è un rapporto da sostenere non solo quello tra nonni e nipoti ma anche tra zii e nipoti!

 


Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti: