Pensieri vari

Dispositivi di sicurezza per seggiolini auto

04/09/2018

Abbiamo purtroppo troppe volte letto sui giornali di bambini dimenticati in auto sotto il sole… sono disgrazie terribili che mai dovrebbero accadere. Eppure continuano ad accadere.

Molto spesso leggo commenti di genitori che si chiedono come sia possibile dimenticare il figlio in auto: io sono convinta che nessun genitore, neanche quelli a cui è accaduta questa disgrazia, pensava fosse possibile fare un errore di tale gravità. Non ci sono e non ci possono essere giustificazioni per una disattenzione di questo tipo, ma è indubbio che la vita frenetica che stiamo vivendo in questa epoca possa essere un fattore che contribuisce ad aggravare la casistica; mamme che devono rientrare al lavoro troppo presto dopo solo pochi mesi dal parto, con tutta la fatica della maternità ancora addosso, le notti insonni, le difficoltà… ribadisco che non è una giustificazione, ma una concausa.

Poi non dimentichiamo che capita anche ai papà, che non vivono le stesse fatiche delle neomamme, e quindi, di nuovo, sono sicura che il problema principale sia una disattenzione che non deve in nessun modo accadere. Credo che prima di tutto sia necessario che ogni mamma e ogni papà non escluda categoricamente che possa capitare: questo aiuta a mantenere una maggiore attenzione a ciò che si sta facendo, dopodiché accogliere positivamente le proposte che sono in atto per la salvaguardia dei nostri bambini.

Questo è quello di cui voglio parlarvi in questo articolo.

Innanzitutto vorrei dire che un’ottima prevenzione è quella di mettere oggetti di uso comune affianco al seggiolino (la borsa per esempio). Non perché, come ho letto da qualche parte, la borsa sia più importante del figlio, ma perché prima o poi quegli oggetti ci serviranno, e ci riporteranno al punto in cui li abbiamo lasciati, facendoci scoprire molto presto il black out al quale è andato incontro il nostro cervello.

Parlo di black out perché, come detto, non è una questione di importanza delle cose, ma perché magari il nostro cervello è convinto di aver lasciato il figlio a destinazione.

Nel frattempo si stanno studiando dei dispositivi anti-abbandono da applicare ai seggiolini; dispositivi acustici e luminosi che avvisino i genitori della presenza dei bambini in auto, anche quando si spegne la macchina. Alla Camera la proposta di legge per l’obbligo di questi dispositivi è già passata, ora il provvedimento è al Senato per il sì definitivo.

Per ora si tratterà di dispositivi da applicare ai seggiolini in uso; se la legge passerà definitivamente le aziende produttrici si attiveranno per la produzione di seggiolini salva-bambino con integrato il dispositivo, ma non ci sarà nessun obbligo di rottamare i vecchi seggiolini per acquistarne di nuovi, l’importante è avere installato il dispositivo. Probabilmente per fine settembre avremo ulteriori informazioni in merito, e noi di PArole e SApere non mancheremo di tenervi aggiornati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.