Arrediamo

Scegliamo una libreria

13/10/2017

Dove posare i nostri libri e ricordi? Sui piani di una libreria!

Gli elementi che scegliamo per una cameretta, dal più piccolo come uno sgabello al più grande come una libreria, influenzano necessariamente il carattere della cameretta stessa: divertente, seriosa, super femminile o dai toni marcatamente maschili eccetera. Quindi la scelta deve essere fatta con estrema attenzione; personalmente tendo a scegliere elementi piuttosto universali, non adatti esclusivamente ad un genere o ad una età precisa del bambino.

Oggi parliamo di librerie, elemento indispensabile e che può essere fortemente caratterizzante per l’ambiente. Chi l’ha detto che la libreria deve essere esclusivamente classica…

libreria magis libreria magis

Qui potete vedere libreria Ladrillos di Javier Mariscal (2005), una libreria componibile in mattoni di polietilene stampato in rotational moulding e piani in HPL bianco e bordo nero. Accanto invece vedete la libreria Downtown di Oiva Toikka (2011), anch’essa in polietilene stampato in rotational moulding. Questa volendo, anche adatta per esterni. Della stessa linea per ragazzi…

libreria magis  spazio studio

Divertente e colorata anche la libreria Eur di Giulio Iacchetti (2013) composta da un modulo impilabile ed accostabile in polipropilene espanso sinterizzato per creare i più svariati sistemi. Perché non mostrarvi anche My First Office di Martì Guixé (2012) in multistrato di betulla: è uno spazio-gioco ma anche spazio-lavoro, completo di scrittorio regolabile in altezza.

Se vi sono piaciuti questi elementi d’arredo, date uno sguardo alla ditta che li realizza ossia MAGIS e la sua collezione Me too (magis Kids).


Fra le diverse alternative che potete trovare sul mercato, oggi ho scelto anche…

libreria lago  libreria lago

Qui vediamo Libreria LagoLinea di Daniele Lago (2009), “una libreria da costruire con una linea” creando il disegno che vogliamo, snello elegante ed originale. In alternativa Libreria DiagoLinea, design by 4P1B I LAGO STUDIO (2013), “una libreria che evolve con te”, sistema che crea librerie destrutturate e dinamiche. Largo spazio ai creativi.

Questi modelli sono della ditta LAGO, azienda della provincia di Padova.




Il consiglio personale.

Una buona libreria non può mancare in una cameretta: per i libri, scolastici e non, che sono il nutrimento intellettivo principale dei nostri figli, ma perché no anche come appoggio per qualche gioco o qualche foto ricordo.

È quindi importante cercare sempre di trovare un piccolo spazio per poterla inserire: spesso sopra la scrivania ma anche la parete sopra il letto è sfruttabile. Poche mensole possono essere una valida alternativa.

Se invece avete la fortuna di avere una stanza dedicata allo studio e alla lettura, allora sbizzarritevi nella scelta di librerie più grandi e complesse. I libri per riempirla ve li consigliamo noi con le nostre recensioni!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.