Recensiamo

NASCITA DI UNA MADRE

19/06/2017

recensione nascita di una madre Recensione.

NASCITA DI UNA MADRE – COME L’ESPERIENZA DELLA MATERNITA’ CAMBIA UNA DONNA

Di Daniel N.Stern e Nadia Brushweiler-Stern con Alison Freeland

Traduzione di Anna Maria Sioli

1999 Oscar Mondadori Editore Spa Milano

Daniel N.Stern è uno psicoanalista specializzato nell’età evolutiva, professore onorario di psicologia infantile all’Università di Ginevra e docente presso la Cornell Universty Medical School e al Columbia University Center for Psychoanalytic Training and Research di New York. Tra i suoi libri più importanti “Le prime relazioni sociali: il bambino e la madre” (1982) e “il mondo interpersonale del bambino” (1987).

Questo libro è un’opera basata sui casi individuali raccolti ed analizzati dall’autore e affronta i cambiamenti psicologici che avvengo vivendo l’esperienza della maternità, dalla gravidanza alla nascita del bambino.

I temi affrontati sono:

  • L’assetto materno;
  • Prepararsi a diventare madre (gravidanza, parto, nuovi ruoli);
  • È nata una madre (assicurare la sopravvivenza del bambino, amare, la ricerca di conferma);
  • Adattamenti necessari (bisogni speciali, il rientro al lavoro, mariti e padri).

L’autore spiega tutti gli aspetti in modo estremamente professionale ma al tempo stesso è di facile lettura anche per i non esperti del settore psicoterapeutico.

Ritengo questo libro davvero interessante sia perché ho trovato risposte ai profondi cambiamenti avvenuti in me quando sono diventata mamma, sia perché mi ha fornito delle chiavi i lettura per capire ed interpretare i cambiamenti avvenuti (o che avverranno) attorno a me (per esempio con la mia nuova famiglia ma anche con la famiglia di origine).

È un libro che assolutamente consiglio a tutte le donne (e agli uomini) che si accingono a diventare genitori o che lo sono diventate da poco.


La frase scelta per voi

“Quando si chiede alle donne che hanno avuto figli quale sia, se si guardano indietro, la cosa di cui vanno più orgogliose, la maggioranza di loro, anche tra chi può vantare una carriera professionale magnifica, risponde: «I miei figli, fare da mamma ai miei figli». Senza alcun dubbio la nascita della vostra maternità permetterà anche a voi di dare, un giorno, la stessa risposta.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.