Luoghi di interesse

Mercatini di Rango e Castello di Malcesine

09/01/2020

Lo scorso Dicembre, approfittando delle vacanze di Natale, abbiamo optato per una gita in giornata da fare in famiglia: quindi con bimbe e nonni al seguito.

Prima tappa: il Borgo di Rango, Bleggio Superiore (Trento). Noi ci siamo andati con l’occasione dei mercatini di Natale, che si svolgono ogni anno nei mesi di novembre e dicembre: tutte le vecchie case contadine, le corti, le cantine, aprono le porte ai visitatori presentando i loro prodotti.

Potrete trovare prodotti gastronomici ottimi e meravigliose opere di artigianato locale. Si può anche bere e mangiare nei vari punti organizzati con tavolini e panche per sedersi.

Per dettagli vi invito a visitare il sito https://www.mercatinidirango.it/ per il prossimo anno!

Rango, vale comunque la pena di una visita, anche fuori stagione. E’ sicuramente uno dei borghi più caratteristici del Trentino, inserito fra l’altro nel 2006 nel circuito dei borghi più belli d’Italia.

Di ritorno abbiamo deciso di fermarci a visitare Malcesine. Come paese in verità, lo abbiamo già visto diverse volte e in questa giornata abbiamo quindi deciso di dedicarci alla visita del Castello, che in realtà non avevamo mai visto. Si sa, spesso ci perdiamo proprio i posti più vicini 😉

Beh devo dire che ne vale proprio la pena! Il Castello è ben conservato e ha diverse sale allestite, molto interessanti, nonché scorci su Malcesine e sul lago, davvero mozzafiato.

Ingresso ovviamente differenziato, fra ridotto ed intero, comunque a pagamento sopra i 6 anni. Non è possibile visitare il castello in passeggino e subito all’ingresso troverete un posto dove poterlo lasciare. Le mie bimbe hanno tutte camminato, le più piccole a manina perché alcuni punti forse non sono sicurissimi.

Cenni storici.

La Rocca di Malcesine risalirebbe agli ultimi secoli del primo millennio a.C. ma risulta più attendibile la notizia che un castello sia stato costruito dai Longobardi, verso la metà del primo millennio d.C.Il castello venne distrutto dai Franchi nel 590. Fu da loro stessi riedificato e ospitò nel ‘806 il re Pipino, giunto a Malcesine per visitare i Ss. Benigno e Caro. Dopo le invasioni degli Ungari, entrò a far parte dei feudi vescovili veronesi.Nel 1277 divenne dominio di Alberto della Scala. Rimase sotto il casato fino al 1387.
Interventi risalenti a questo periodo diedero origine all’attuale denominazione: “Castello Scaligero”.
I Visconti di Milano lo occuparono dal 1387 al 1403.La Repubblica di Venezia lo incorporò nel 1405. L’Impero lo riconquistò nel 1506. Ritornò alla Repubblica dal 1516 al 1797. Poi passò ai Francesi.Nel 1798 ai Francesi subentrarono gli Austriaci, i quali eseguirono consistenti lavori di consolidamento all’interno del Castello e lì rimasero fino al 1866.
Da quell’anno seguì le sorti del Veneto.

Il 22 agosto del 1902 venne dichiarato Monumento Nazionale.

tratto da visitmalcesine.com

Il percorso è ben articolato e presenta davvero tante sale di interesse.

In primis, e forse quella di maggior attrazione per le mie bambine, si incontra un piccolo Museo di Storia Naturale. Un’area molto bella che offre al visitatore un approccio multimediale alla scoperta del territorio del lago e del Monte Baldo: è possibile vedere, toccare, addirittura annusare i profumi delle piante locali. E’ stato completamente rinnovato dal 2008 con il coordinamento dello staff scientifico del Museo di Storia Naturale di Verona.

Altro elemento che ha di sicuro interessato le bambine è stato salire sulla Torre: una serie di rampe, piano dopo piano, portano alla sua sommità (circa 70 mt sopra il livello del lago). La vista che si conquista da lassù è eccezionale ma attenzione con i più piccoli, la scala non è comodissima ed alcuni passaggi agli ultimi piani sono un po’ difficili. Comunque un po’ di attenzione in più, permetterà anche ai bambini di salire!

Troviamo poi il Museo “delle Galere veneziane” dove sono illustrati da un lato il celebre trasporto delle navi da terra e dall’alto, il tentativo di recupero di una galea veneziana affondata nel lago davanti al porto di Lazise.

Ci sono altre sale da visitare, scale e corridoi da percorrere, molti luoghi anche adibiti a matrimoni civili. E’ possibile camminare lungo le merlature del Castello e ammirare il lago: se andrete in una giornata di sole e limpida, vedrete degli scorci meravigliosi.

Quindi vi consiglio sia la visita a Rango, in periodo natalizio meglio, sia a Malcesine ed al suo Castello. A Malcesine c’è anche la Funivia per il Monte Baldo….ma questa è un’altra storia…. 😉 Seguiteci!


Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.