Arrediamo

Letti a castello che passione!

08/09/2017

Mi ricordo che quando ero bambina, adoravo i letti a castello. Io e mia sorella avevamo due letti classici ad una piazza, dormivamo nella stessa camera ma era abbastanza grande e due letti affiancati ci stavano comodamente. In vacanza invece, dovendo stare in 4 nella stessa stanza, spesso avevamo un letto a castello: semplice, in ferro colorato, ma che bello dormire là in cima!

Oggi i letti a castello sono soluzioni particolarmente ricercate, gli spazi nelle case sono sempre più ridotti, e un letto sopra l’altro piuttosto che un unico letto alto e sotto ad esempio la scrivania (letti a soppalco), aiutano a sfruttare al meglio le ridotte dimensioni della camera. Unite una particolare attenzione ai materiali usati e al design e il gioco è fatto!

Oggi vediamo qualche interessante idea di letti a castello. Un aiuto perché stesse cercando un’idea….

letto a castello letto a castello

Qui vediamo il modello MONTEREY, un formato compatto per stanze di piccole dimensioni, e AMARILLO, adatto alle camere strette e lunghe, magari mansardate. Se vi piacciono queste soluzioni, troverete molte idee guardando l’azienda WOODLAND: combinazione diversa di letti (anche in versione 3 o 4 letti) e personalizzabile con tanti colori ed elementi aggiuntivi.

letto a castello letto a castello 2 letto a castello 3 letto a castello 4

Molto belle anche queste soluzioni della collezione LA GRAMA dell’azienda ArcoMueble, che unisce linee semplici e squadrate alla praticità della struttura. Adatto anche ai più grandi.

IOKIDS_letto a castello IOKIDS_letto a castello

Uno sguardo al futuro lo diamo con IO BUNK POD di IO KIDS DESIGN, con parti smontabili e rimontabili in base alle esigenze.

Il consiglio personale

La scelta di un letto tradizionale o a castello od ancora a soppalco dipende da svariati motivi.

Valutate innanzitutto le dimensioni e le altezze della camera: ovviamente per stanze di piccole dimensioni e 2 o più bambini, sarà necessario scegliere un’opzione a castello come “salvaspazio”, diversamente per camere dai 14 mq in su si può benissimo pensare ad una soluzione più tradizionale. Verificate anche le altezze, le tradizionali camere hanno altezza minima interna di 2,70 m per cui non ci sono problemi per le strutture a castello ma se la vostra camera è magari mansardata, dovreste prima valutare la posizione del letto e quindi capire l’altezza utile che c’è.

La scelta a castello è sempre molto gettonata fra i più piccoli, valutate però che è più sicuro farli dormire sopra a partire dai 6 anni circa. Tutti i letti sono solitamenti dotati di bordi alti contro le cadute ma attenzione a quanto il vostro bimbo si gira e rigira nel sonno.

Nessun problema invece per il discorso “praticità” nel sistemare i letti: oggi ci sono soluzoni molto comode per raggiungere con pedane facilmente il letto o anche reti che scorrono verso il basso, permettendo un facile e veloce cambio lenzula.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.