C’è più gusto con l’Ape! – Verona

2019-06-02 15:00 - 18:00
Organizzato da www.montorioveronese.it e Fondo Prognoi di Tinazzi Laura – domenica 2 giugno dalle ore 15:00 alle 18:00
“C’è più gusto con l’Ape” è un progetto volta alla formazione e sensibilizzazione all’educazione ambientale ed ha come scopo principale di far presente le complesse interazioni tra gli organismi viventi.Scopo dell’iniziativa ed il valore aggiunto generato è quello di avvicinare i bambini, adolescenti e le loro famiglie al mondo della biodiversità e delle Api cioè ad un mondo “naturalmente” strutturato e ad una “società” organizzata con ruoli e regole precise per un ottimale funzionamento del loro micro ecosistema.

Parlare di Api al bambino vuol dire anche fargli scoprire un mondo reale e far superare la paura dell’ape come insetto pericoloso. Il mondo reale delle Api, la loro “società” organizzata in gerarchia, fa appello ad un mondo fantastico, delle fiabe, della fantasia, dell’immaginario che si trasforma in realtà. Abbiamo la regina, le api operaie, i fuchi, tutti ruoli con compiti precisi e reali. Tutti insieme riescono a creare un mondo affascinante e concreto che riesce insegnare indirettamente anche il senso civile, di convivenza e di collaborazione.

Non in ultimo arriva il miele: prodotto, sostanza, alimento vitale per le api e “prezioso” per gli uomini fin dai tempi antichi. Parlare di Api vuol dire anche promuovere il miele come alimento per una merenda sana, per dolcificare le bevande e i dolci quindi uno stimolo ad una politica di sana e corretta alimentazione. Ma parlare di Api e miele vuol dire anche portare il bambino ad una riflessione sul rapporto “Uomo – Ape”. Sul giusto equilibrio tra uomo e natura (nel caso specifico le Api) per poter “usare il loro prodotto” senza deturpare o privare totalmente l’insetto del cibo che in realtà crea per sé e non per l’uomo.

Il progetto vuole inoltre promuovere:la sensibilizzazione della conoscenza che le Api sono sottoposte a fenomeni – come modificazioni climatiche, desertificazione, deforestazione, utilizzo di metodi agronomici e agro farmaci dannosi, patologie specifiche – che ne minacciano l’esistenza;la sensibilizzazione della difesa delle api e dell’apicoltura in quanto fautrici e simbolo al tempo stesso di biodiversità, di tutela ambientale, di opportunità ecocompatibile, di sviluppo economico.

L’Ape è presidio di difesa ambientale e garante della vivibilità di un territorio; essa è al tempo stesso simbolo ed artefice di biodiversità attraverso un’insostituibile azione di impollinazione;la sensibilizzazione della conoscenza circa la complessità dell’ambiente in quanto la comprensione dei problemi ambientali non può avvenire facendo funzionare la mente per compartimenti stagni, perché la realtà è complessa e non è leggibile sezionandola rigidamente.la comprensione che la biodiversità, così come definita nella “Convenzione sulla Biodiversità” di Rio de Janeiro (1992), rappresenta la variabilità fra tutti gli organismi viventi ed è l’assicurazione sulla vita del nostro pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.