Pensieri vari

Conosciamo insieme la “Festa del papà”

19/03/2019

Lo scorso anno abbiamo pubblicato in occasione della festa del papà l’articolo “Cosa regaliamo al papà?”: la descrizione di qualche grazioso regalo fai da te per organizzare un laboratorio improvvisato con i propri bambini e donare al contempo un piccolo ricordo fatto con le loro manine. Vi invitiamo alla lettura se ve lo siete persi.

Quest’anno abbiamo pensato invece di approfondire un po’ le origini e le modalità con cui viene festeggiata questa festività.

In primis la data, la “Festa del papà” è sempre 19 marzo, quindi anche nel 2019.

Questa giornata è festeggiata in tutto il mondo, ma la data è molto diversificata. In Italia, come abbiamo detto, è consuetudine festeggiarla il 19 marzo come in alcuni altri paesi dalla lunga tradizione cattolica, ad esempio la Spagna o il Portogallo.

La data fu per molto tempo la principale festa cattolica legata a san Giuseppe, il padre di Gesù, che solo in un secondo momento fu ricordato anche il 1 maggio.

Il culto religioso di san Giuseppe è molto antico e nacque in Oriente nell’Alto Medioevo, per poi diffondersi in Occidente già nel Trecento. Intorno a quel periodo, alcuni ordini religiosi cominciarono ad osservare la sua festa il 19 marzo, il giorno della sua morte secondo la tradizione. La festività di san Giuseppe fu inserita nel calendario romano da papa Sisto IV intorno al 1479, e nell’Ottocento il santo divenne patrono di diversi paesi con una importante tradizione cattolica, come il Messico, il Canada e il Belgio. Infatti, Nel 1870, Il Papa Pio X elevò San Giuseppe al rango di San Patrono della Chiesa universale. Leone XIII lo nominò San Patrono dei padri di famiglia e dei lavoratori nel 1889. Per commemorare questo evento, i figli avevano preso l’abitudine di fabbricare piccoli regali oppure di offrire dei fiori ai loro padri1.

tratto dal sito iCALENDARIO.it

Tipico dolce di questa giornata di festa, le Zeppole di San Giuseppe: dei dolci farciti con crema con ricette leggermente diverse da regione a regione.

La Festa del papà nel resto del mondo

Quando festeggiano i papà nel resto del mondo? Vediamo insieme alcuni paesi.

Nei paesi anglosassoni, ma anche in FranciaOlandaUngheria e Perù, la Festa del papà cade la terza domenica di giugno e in quel giorno rimane l’usanza che i bambini portino piccoli doni o cioccolatini al loro padre in segno d’affetto. Moli paesi orientali comeGiappone, India, Malesia e Singapore si allineano a questa tradizione.

In Russia ma anche in Danimarca, si predilige invece l’aspetto civico e politico dell’uomo impegnato a difendere la patria e i suoi cari: in Russia infatti troviamo la “Festa dei difensori della patria” che cade il 23 febbraio, mentre il 5 giugno in Danimarca è al contempo sia la Festa del papà, sia il Giorno della Costituzione!

In Germania non esiste una vera e propria festa del papà ma si festeggia
Männertag o Herrentag, ossia “giorno degli uomini”: coincide con il giorno dell’Ascensione, celebrato 40 giorni dopo Pasqua e gli uomini tedeschi sono soliti girare con dei carri chiamati Bollerwagen (trainati da buoi o da altri uomini) e pieni zeppi di cibi tradizionali e bevande alcoliche, festeggiando per le vie delle città.

In Thailandia invece i papà si celebrano il 5 dicembre, il giorno del compleanno del Re Rama IX (deceduto nel 2016), il “padre della patria” che regnò con autorità per oltre 70 anni. In questo giorno, i figli portano a nonni e papà un fiore di Canna in segno di rispetto e virilità.

In Oceania – Australia e Nuova Zelanda, Fiji e Papua Nuova Guinea – i papà si celebrano la prima domenica di settembre, per loro corrispondente alla prima domenica di primavera.

Infine parliamo degli USA, dove la festa ha un’origine particolare.

Generalmente si fa risalire l’idea della sua creazione a una donna di Spokane, nello stato di Washington, Sonora Smart Dodd: secondo la tradizione, lo spunto per una festa del papà le sarebbe venuto nel 1909 sentendo un sermone in occasione della festa della mamma, che cominciava ad essere celebrata in quegli anni. Infatti, La prima festa del papà fu celebrata negli Stati Uniti il 19 giugno 1910, nel mese di nascita del padre di Sonora Dodd, che aveva cresciuto sei figli dopo la morte di parto della moglie. Nel 1924, il presidente Calvin Coolidge condivise l’idea di istituire una giornata nazionale di festa per i padri e finalmente nel 1966 il Presidente Lyndon Jonhson proclamò ufficialmente il Father’s Day, da celebrare la terza domenica di giugno. Oggi, La maggior parte dei paesi del mondo celebra la festa del papà la terza domenica di giugno.


tratto dal sito iCALENDARIO.it

Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.