Presentazioni

Conosciamo “FantaEstate a Verona – in Lessinia”

01/07/2019

Oggi vi presentiamo un bellissimo progetto rivolto ai bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico e bambini con sviluppo tipico, con un percorso di intervento psicoeducativo intensivo ed individualizzato che si svolgerà questa estate in due campi estivi. Per saperne di più, leggete qui.

Il progetto

FantaEstate a Verona – in Lessinia, progetto ideato dalla dott.ssa Claudia A. Scarlatella Psicologa dell’età evolutiva e Neuropsicologa, Presidente di FantasticheMenti – Associazione Culturale e Sociale e da Baby Palestra – Studio di Psicologia e Psicomotricità, nasce dall’esigenza di coniugare i mesi estivi alle necessità abilitative e riabilitative per bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico, il quale si propone di operare in maniera congiunta con ragazzi e genitori.

Il progetto riguarda nello specifico un campus estivo con un percorso di intervento psicoeducativo intensivo ed individualizzato destinato ai bambini autistici ad alto e basso funzionamento e punta a far giocare e lavorare insieme bambini con sviluppo tipico e atipico, mirando al raggiungimento, per i minori coinvolti nel disturbo autistico, di risultati evidenti in un arco temporale delimitato, con attività individualizzate e calibrate su obiettivi specifici in un contesto di quotidianità, divertimento e scambi sociali.

Questa esperienza offre a bambini e ragazzi la possibilità di vivere un periodo fuori casa e l’inclusione in un contesto vacanziero coinvolgente, diverso da quello familiare o scolastico, dove possano divertirsi, fare nuove esperienze e condividere interessi e attività con i pari in un contesto ideale per vivere molte delle tipiche esperienze delle vacanze estive.

Le attività si svolgono a Bosco Chiesanuova dal 15 al 26 luglio presso Casa degli Stimmatini, 15 ettari fra bosco e prato, un’oasi di relax e natura immersa nel Parco naturale dei Monti Lessini.

Perché farlo?

Differenti studi hanno evidenziato l’efficacia di un intervento precoce, intensivo ed individualizzato sulle diverse forme di autismo, sottolineando l’importanza del coinvolgimento dei genitori.
Esiste un periodo ottimale durante il quale il giovane cervello in evoluzione è molto modificabile: agire precocemente permette di sfruttare le capacità plastiche del cervello del bambino, che aiutano ad apprendere e a consolidare nuove nozioni più velocemente.
Per plasticità cerebrale si intende la capacità dell’encefalo di modificare la propria struttura e le proprie funzionalità a seconda dell’attività dei propri neuroni, correlata ad esempio a stimoli ricevuti dall’ambiente esterno, in reazione a lesioni traumatiche o modificazioni patologiche e in relazione al processo di sviluppo dell’individuo.

Il cervello del bambino sviluppa varie capacità, come la vista o il linguaggio, durante i «periodi critici» in cui il cervello è predisposto a subire un cambiamento duraturo in risposta a stimoli sensoriali e sociali. Questi periodi critici iniziano in momenti definiti dell’infanzia per consentire la formazione delle connessioni neurali, una capacità nota come plasticità cerebrale.

Coinvolgere i genitori va a vantaggio sia del bambino che dell’intera famiglia: il coinvolgimento parentale insegna ai genitori come gestire i comportamenti-problema del figlio e a contenerlo in modo adeguato; in questo modo il bambino avrà una strutturazione adeguata non solo nel contesto terapeutico nel quale viene inserito ma anche a casa. Inoltre, il coinvolgimento parentale, aiuta i genitori facendo aumentare i livelli di autostima e diminuendo lo stress.

Gli attori del progetto

Partecipano al percorso terapeutico e ludico bambini autistici dai 4 ai 13 anni e bambini neurotipici dai 5 ai 14 anni del Campo Scuola Unità Pastorale dell’Alpone e del Campo Estivo MAT – MusicArTeatro, organizzato da La Bottega del Gioco e delle Arti, presenti entrambi nella stessa Struttura dove si effettuano le attività.

Il primo Campo Scuola sarà presente nella settimana dal 15 al 20 luglio, in questo periodo avremmo la possibilità di avere insieme a noi la presenza rassicurante del Dott. Serafino Sordato, medico pediatra che metterà gentilmente a disposizione dei bambini le sue competenze professionali.

Il secondo Campo Scuola sarà presente invece nella settimana dal 22 al 27 luglio 2019. L’Equipe Professionisti è composta da terapisti con formazione ed esperienza pluriennale nel lavoro sull’autismo, quali psicologi, educatori professionali, psicomotricisti, musicoterapeuti, insegnanti esperti in CAA, personale qualificato per gli interventi assistiti con gli animali.
L’Equipe Operatori è composta da tirocinanti e laureati in discipline sociali e sanitarie che hanno seguito, preventivamente all’inizio del Campus Estivo, un percorso formativo ed esperienziale insieme ai Professionisti.

Per mediare la socializzazione ciascun bambino viene seguito da un operatore adeguatamente formato, in rapporto 1 a 1, il cui scopo è quello di mediare tra le esigenze del bambino e le attività proposte durante l’intero arco della giornata.

Gli obiettivi

Gli obiettivi sono definiti in partenza sulla base degli input forniti dai genitori e da quanto osservato dall’equipe, grazie ad incontri preliminari con i bambini e i genitori e ad un’analisi preventiva delle cartelle cliniche.

Per i bambini ad alto funzionamento si cercherà, ad esempio, di incrementare le competenze sociali, favorendo l’acquisizione di modalità comunicative reciproche adeguate al contesto sociale in cui si trovano (circolarità nella conversazione, attenzione sostenuta sull’altro), incentivare l’intenzionalità di fare proposte al gruppo, migliorare il senso di autostima e autoefficacia sociale attraverso esperienze concrete e apprendere a cogliere ed esprimere gli aspetti emotivi.

Per i bambini a basso funzionamento si lavorerà su aspetti più concreti come le autonomie personali, aumentare la flessibilità cognitiva all’interno delle relazioni (accettare nuove proposte di interazione) e stimolare l’apprendimento di semplici strategie di relazione (il saluto, il sorriso sociale, l’aggancio visivo, l’ascolto relazionale…). Tutto questo in un ambiente sociale di inclusione e integrazione.

Terapia calibrata su ogni bambino

La terapia è strutturata e definita con obiettivi specifici per ogni bambino e viene realizzata in un arco temporale ristretto.

Per facilitare e migliorare la comunicazione con i bambini e l’organizzazione delle attività, utilizzeremo la Comunicazione Aumentativa Alternativa. Le attività variano ogni mezz’ora perché questo è il tempo massimo di attenzione.

L’intervento

L’intervento è previsto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00. Come già anticipato, nella stessa struttura in cui si effettuano le attività è presente anche un Campo Scuola per bambini neurotipici, ciò rappresenta un’occasione di incontro e di esperienza relazionale fra i bambini, un momento arricchente per permettere l’interazione e aiutare a trovare strategie sociali adeguate per stare in compagnia e per gestire l’ansia e la paura.
Il programma verte su tre ambiti principali: Interazione, Comunicazione e Comportamento. Ogni giornata viene strutturata e organizzata nel dettaglio: ad ogni bambino, al suo arrivo, viene consegnata una scheda contenente il programma della giornata. La scheda è costruita con le immagini utilizzate per la CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), con le foto dei terapisti e delle attività proposte durante la giornata.

Molteplici sono le attività psico-educative proposte durante il Campus Estivo, tra cui:

  • Psicomotricità
  • Lavoro sulle competenze affettivo-emozionali
  • Potenziamento cognitivo
  • Laboratori creativi e di cucina
  • Lavoro sul linguaggio e sulla comunicazione
  • Lavoro sulle abilità socio-relazionali
  • Arteterapia e Musicoterapia
  • Lettura espressiva e interattiva: libri tattili e C.A.A.
  • Interventi assistiti con gli animali (con gli asinelli)
  • Attività di gruppo e inclusione sociale
  • Escursioni nel Bosco: laboratori naturalistici-sensoriali e attività di rilassamento
  • Percorso Adventure presso Bosco Park di Bosco Chiesanuova
  • Giochi con l’acqua
  • Lavoro sulle autonomie personali e domestiche

Saranno presenti, inoltre, attività trasversali di Pet Therapy con gli asinelli, grazie all’Associazione Asinology, per far interagire il bambino con gli animali in modo di mitigare lo stress e favorire l’interazione.
Queste attività sono strutturate sia in maniera individuale che di coppia o piccolo gruppo. Terapisti e Operatori li accompagnano in tutte le attività. Il rapporto bambino/operatore è 1 a 1, perché è importante dare loro un forte senso di tranquillità.

Alla fine della settimana vengono fornite ai genitori delle indicazioni osservative e psicoeducative con attività da svolgere insieme ai loro figli per poter mantenere e potenziare le abilità raggiunte.

Accesso e tariffe

FANTAESTATE A VERONA – in Lessinia è un servizio offerto dall’Associazione culturale e sociale FantasticheMenti, per il quale non riceve sovvenzioni o contributi da parte dell’ente pubblico per la sua gestione.

La frequenza prevede quindi il pagamento di un corrispettivo.
Le famiglie, se aventi diritto, possono fruire dei contributi economici comunali e/o regionali erogati.

La quota settimanale per la partecipazione al Campus Estivo è la seguente:

  • TEMPO RIDOTTO (dalle 9.00 alle 14.00)
    375 Euro + 20 (per iscrizione e assicurazione)
  • TEMPO PIENO (dalle 9.00 alle 17.00)
    450 euro + 20 (per iscrizione e assicurazione)
  • FORMULA RESIDENZIALE CON PERNOTTAMENTO
    650 euro + 20 (per iscrizione e assicurazione)

CONTATTI

Dott.ssa Claudia A. Scarlatella Neuropsicologa 340 2649380
Dott.ssa Elizabeth Terrazas Psicomotricista 349 1674919
Dott.ssa Camilla Campagnari Psicologa 333 9474457


Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarvi anche i seguenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.